Dotazione record per il nuovo veicolo del gruppo finanziario statunitense. La forte domanda è arrivata principalmente da investitori europei, del Nord America e asiatici: il 90% istituzionali con una forte presenza di fondi pensione e fondi sovrani
Raccolta record in Europa per il private equity americano The Carlyle Group, che ha chiuso positivamente la dotazione del nuovo fondo Carlyle Europe Partners raggiungendo il tetto di 6,4 miliardi di euro, superando di circa un miliardo di euro l’obiettivo di raccolta precedente, che era a quota 5,5 miliardi. Complessivamente oltre 300 investitori di 37 Paesi diversi hanno investito nel nuovo fondo Carlyle Europe Partners V.

La forte domanda è arrivata principalmente da investitori europei, del Nord America e asiatici: il 90% istituzionali con una forte presenza di fondi pensione e fondi sovrani. Nella lista anche qualche grande family office. Il nuovo fondo risulta per il 23% già investito con 5 acquisizioni in Europa: in Italia quelle di Forgital e Design Holding.

Carlyle Europe Partners V, gestito da un team di 40 professionisti che operano attraverso 5 diversi uffici europei, continua così la propria strategia focalizzata su operazioni nel segmento upper-mid market in Europa, tra un’ampia varietà di settori e industrie, individuando opportunità di investimento con un significativo potenziale di trasformazione aziendale.

Si tratta del quinto fondo del franchising Carlyle Europe Partners, che negli ultimi ventidue anni ha realizzato 78 investimenti in tutta Europa per un controvalore di 15,2 miliardi di euro. Carlyle Europe Partners IV, il fondo precedente, aveva raccolto capitali per 3,75 miliardi.

Marco De Benedetti e Gregor Boehm, co-head del Carlyle Europe Partners advisory team, hanno dichiarato: «Il successo di questa ultima raccolta fondi riflette la forza del franchising Carlyle Europe Partners e siamo fiduciosi nella comprovata capacità del nostro team di lavorare insieme alle aziende europee per raggiungere i loro obiettivi strategici. Il nostro fondo beneficia della rete globale di Carlyle, delle competenze intersettoriali e di team locali integrati che lavorano per la crescita di tutte le società nel nostro portafoglio e per la creazione di valore per i nostri investitori e stakeholder».

Kewsong Lee, Co-CEO di The Carlyle Group, ha dichiarato: «L’Europa continua ad essere un importante mercato strategico per Carlyle. In un contesto di grande complessità e cambiamenti, il nostro approccio country-specific e sector-driven ci permette di individuare interessanti opportunità di collaborazione con i team di gestione nello sviluppo delle società. Vogliamo ringraziare i nostri investitori per il notevole impegno e la fiducia che ripongono in Carlyle da oltre 20 anni con l’obiettivo di sostenere la crescita delle nostre attività di investimento in tutta la regione».

Carlyle Europe Partners V ha già effettuato 5 investimenti in società situate in Spagna, Italia e Paesi Bassi: Forgital, una società manifatturiera attiva nella forgiatura e lavorazione di componenti di grandi dimensioni utilizzati nei settori aerospaziale; Cepsa, la maggiore compagnia energetica multinazionale integrata della Spagna; Nouryon, leader di mercato nella produzione di componenti e soluzioni chimiche; Design Holding, un gruppo globale di interior design di fascia alta; e Jeanologia, un fornitore di tecnologie all’avanguardia nel rispetto dell’ambiente. Tra gli altri investimenti di Carlyle in Italia ci sono pure Golden Goose, Twin Set, Comdata, Irca.